Non accettate promozioni gratis. Mai.

Stasera, non so perché, ho buttato giú di getto questo post.

Anzi no, in realtá il peché lo so benissimo.
Dopo molte chiacchierate e svariate birrette (virtuali e in presenza), oggi ho saputo da un mio amico che ha finalmente deciso di lasciare il suo lavoro in Italia e accettare una offerta in Germania (e con questo fanno due da inizio 2020 – non so quanti amici mi rimarranno in Italia, se va avanti così).
In ogni caso, sono molto felice per lui e sono certo che non se ne pentirá.

La sua ex-azienda (con la a minuscola) cosa gli propone come rilancio? Una bella promozione. Capo reparto.
Ingresso ufficiale in organigramma aziendale, ufficio nuovo, un team tutto per lui, ma… stesso trattamento economico di prima.
Eh sí, per lo stipendio si dovrá aspettare, perché la situazione economica é quello che è, sai com’è, tra Covid e mica Covid, quindi un aumento della RAL per ora é escluso, ma gli si promette (???) che appena si potrá fare qualcosa la sua posizione retributiva verrá rivista (il tutto a voce, naturalmente).

A me queste cose fanno ribollire il sangue.

E purtroppo succede spessissimo. Anzi, considerato quello che sento da amici e conoscenti in Italia, si puó dire che oramai le promozioni senza aumento sono quasi diventate la regola.

Lo dico a tutti, soprattuto a chi é piú giovane di me: non fate questo errore.
Non accettate mai promozioni gratis.
Non permettete alle Aziende di fare queste cose, non fatevi prendere in giro in questa maniera.

Io, che giá ci sono passato, posso spiegarvi alcune cose.

Inazititutto bisogna sapere che quando diventi capo ufficio, capo officina, capo reparto, capocommessa, capo-qualcosa, ecc… e inizi a gestire personale fronteggi un incremento in termini di responsabilità, carico di lavoro, stress e rotture di scatole dell’ordine del 110-120% a fronte di un incremento della RAL del 5-10% (20% se va di lusso!). In sostanza, devi lavorare decisamente più di prima, le responsabilitá sono sensibilmente piú gravose di prima, la qualità della tua vita peggiora, il tempo libero diminuisce, i colleghi non sono più tali ma diventano collaboratori, i rapporti umani inevitabilmente si incrinano un pochino. Sei chiamato a gestire litigate, inimicizie, conflitti, rivalità, ti ritrovi costretto a prendere decisioni che non vorresti. Piano piano, non vieni più invitato alle pizzate, alle partite di calcetto, agli aperitivi, perchè ormai sei un “capo” e per i tuoi ex colleghi stai diventando inesorabilmente, col passare del tempo, un estraneo.
Quindi, già di per sè, non c’è convenienza. Bisogna davvero chiedersi se, per quelle poche migliaia di euro lordi in più all’anno, ne valga davvero la pena.
Se poi la promozione non è neppure remunerata ma è “gratis” allora beh, grazie ma no grazie. Il “capo” che lo faccia pure qualcun altro. Io no.

Anche io ho subíto la presa in giro della promozione “gratis”, ormai svariati anni fa.
E stupidamente, accecato dall’ambizione e dall’ingenuitá della mia giovane età, ho aspettato, confidando che si trattasse solo di avere un po’ di pazienza. Ho gestito un ufficio tecnico di 15 persone, tra cui anche Ingegneri, prima solo “de facto”, poi con il riconoscimento ufficiale nell’organigramma aziendale. Ma dei soldi manco l’ombra. C’era sempre qualche scusa, qualche problema, qualche ritardo, e non era mai colpa di nessuno. Vedevo superminimi e categorie arrivare agli altri, e mai a me. Ma ho continuato ad aspettare, intanto mi facevo in quattro, non dicevo mai di no e lavoravo sempre sodo. E’ andata avanti così per diversi anni.
Alla fine ho dato le dimissioni, ho trovato lavoro all’estero e dal mio ex ruolo di “capo” sono tornato a fare il tecnico, sono felicissimo della mia scelta e in futuro mi guarderò bene dal tornare a fare il “capo” se non a fronte di una RAL che davvero mi cambi la vita.
Perchè altrimenti non ne vale assolutamente la pena. Ve lo garantisco.

Se proprio uno vuole a tutti i costi incrementare la cifra in fondo a destra, esistono altri modi, a mio avviso molto più redditizi in termini di impegno/risultato, come il lavoro straordinario, i viaggi, le trasferte, oppure meglio ancora fare le valigie e andarsene all’estero dove certe figure tecniche sono pagate il doppio (ma anche più del doppio) che in Italia, e le stesse Aziende sono molto più corrette (quello che promettono arriva sempre, e in fretta).
Per cui siate svegli e non fatevi prendere in giro dai vostri datori di lavoro. Se vi offrono una promozione “gratis” rifiutate sempre. Non ve li daranno i soldi, non fatevi illusioni, vi stanno solo prendendo per il didietro. Se le aziende offrono promozioni gratis é perché ormai quasi tutti le accettano. Pertanto, solo se tutti smetteranno di accetterle, le aziende saranno costrette a cambiare atteggiamento.

Ogni volta che accetti una promozione gratis, stai praticamente accettando di svalutare il tuo lavoro, il tuo impegno e le tue capacitá.
Ogni volta che accetti una promozione gratis, stai dicendo al tuo datore di lavoro che sei disposto a dare di piú per meno. Puoi stare certo che lui in futuro ne terrá conto.
Ogni volta che accetti una promozione gratis, stai attestando che chi a fronte di una promozione chiede un incremento retributivo é, evidentemente, un ladro.
Ogni volta che accetti una promozione gratis non danneggi solo te stesso, ma anche tutti gli altri.

Sì, lo so.
Lo so che in Italia c’é poco lavoro.
Lo so che in Italia spesso si é costretti a prendersi quello che arriva.
Ma cosa vogliamo fare, vogliamo continuare a farci svilire e prendere in giro?
Abbiate coraggio, dite no. Abbiate coraggio, cercate altro. Abbiate coraggio, fate le valigie e andatevene.

È chiaro che all’estero non sono certo lí ad aspettarti a braccia aperte; come in tutte le cose, ci vuole competenza e tanta buona volontá.
Se tuttavia vi stanno offrendo una promozione in un ruolo di responsabilitá, significa che degli sprovveduti in fondo non siete. Significa che il vostro lo sapete fare, che vi si riconoscono delle capacitá.
Significa che valete qualcosa; e anche al di fuori dell’Italia facilmente potrete farvi valere.

Lo dico davvero dal cuore: pensateci, prima di accettare una promozione gratis. Abbiate coraggio.

Io quando é stato il momento, non l’ho avuto. E ho perso anni preziosi.
È forse l’unico grande rimpianto della mia vita.

Pubblicità

3 pensieri su “Non accettate promozioni gratis. Mai.

  1. Questa è una bastardata !!!
    Ti “ingolosiscono” con la promozione, ti fan sentire importante in un periodo di crisi ma alla fine come dici tu è solo fumo : ti fan sgobbare di più, ma soldi neanche l ombra!!!
    Ha fatto bene il tuo amico che, di fronte ad una promozione “aggratis” ha preferito rispondere andandosene ed accettando un incarico all estero
    Io avrei fatto come un mio collega (il Giovanni) nella mia vecchia ditta che l ultimo minuto dell ultimo giorno di lavoro prima della pensione, ha abbassato i pantaloni “uscendolo” di fuori!!!!
    …ecco, io avrei fatto cosi uscendo dalla ditta a “pesce di fuori”!!!!…..aggiungendo che potevano succhiarmelo!!!”

  2. Un altra cosa che volevo dire: al posto di scrivere “…non dicevo mai di no e lavoravo sempre sodo…” avrei scritto “…mi mettevo a 90 quando me lo chiedevano e sgobbavo sempre come un cammello negro…”
    Giusto per far capire l incazzatura e il giramento di coglioni provato a quei tempi
    Penso che un inculata del genere possa funzionare alla grande in giappone : quelli vivono per lavorare, per cui di fronte a una promozione, si sentirebbero talmente onorati da lavorare a paga ancora più bassa
    Per il resto d accordissimo con l articolo

  3. Pingback: Consigli atipici e sovversivi per la felicitá sul lavoro | Fogster – Running free…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...