Autovelox, multe e patente a punti in Germania – Alcune cose (importanti) da sapere

La Germania é famosa per le sue autostrade senza limiti di velocitá, ma non altrettanto famosa é la severitá e l’inflessibilitá (talvolta davvero subdola) con cui sono tenute sotto controllo le strade normali e, in generale, la disciplina degli automobilisti, soprattutto nei centri abitati.

Autovelox fissi e mobili sono la norma sulle strade tedesche, e non rispettare i limiti puó avere conseguenze poco piacevoli. Tanto piú che questi dispositivi sono piazzati strategicamente proprio per “beccarvi” senza alcuna pietá, e i ricorsi sono nelle maggior parte inutili.

Rispetto agli autovelox in Italia, vi sono difatti alcune differenze molto importanti da tenere in considerazione, sia che siate in Germania di passaggio sia che vi siate trasferiti qui.

1) Gli autovelox sono sempre attivi

Un Poliscan, sofisticato autovelox fisso molto diffuso in Germania

Gli autovelox (in tedesco detti “Blitzer“) in Germania sono odiati quanto in Italia se non forse anche di piú.

Il più famoso tra le postazioni fisse è il Poliscan, una torretta cilindrica con vari rilevatori che “spara” flash rossi senza alcuna pietá. Questo e molti altri dispositivi popolano le Bundesstraße germaniche e, a differenza dell’Italia, non si tratta di gusci vuoti, di dissuasori finti o di postazioni abbandonate, come spesso accade sulle strade del Bel Paese.

In Germania queste postazioni sono sempre attive. Sempre.

Il “flash” rosso brillante é il segnale inequivocabile che siete stati beccati. A quel punto, aspettatevi sgradite novitá nella cassetta della posta entro qualche settimana.

Se avete targa Italiana, puó essere che la multa non vi arrivi. Ma dipende dall’entitá. Se volete saperne di piú sulle multe, qui c’é un articolo sulle multe per eccesso di velocitá in Germania.

2) In Germania non esiste avvertimento per i rilevatori di velocitá

Ahh cari vecchi tempi della Milano-Meda… quando evitare i velox era facile

Noi Italiani siamo dei fantastici azzeccagerbugli (per non dire paraculi) e troviamo sempre il modo di farla franca, anche in sede legale. A partire dal 2014 a seguito di una sentenza della Cassazione tutti gli autovelox fissi e mobili devono essere segnalati “ad una distanza tale da garantire il tempestivo avvistamento della postazione, anche tenendo conto della velocità locale predominante”.
Il classico cartello “Controllo elettronico delle velocitá” che tutti ben conosciamo.

Un simile provvidimento in Germania verrebbe visto probabilmente come uno scherzo, o una presa in giro. Si dá il fatto che una postazione di controllo mobile o un Poliscan fisso in Germania non hanno alcun tipo di cartellonistica di avvertimento.
Il rilevatore é lí, generalmente ben piazzato e ben nascosto.

3) In Germania talvolta non ci sono neppure i cartelli con il limite di velocitá!

Il cartello giallo indica un centro abitato e – automaticamente – il limite diventa 50 !!!

Se avete a che fare con le strade tedesche da un po’, ormai li conoscete: sono i cartelli gialli che indicano l’ingresso in un centro abitato. Si chiamano Ortstafel.
Ecco, dovete badare bene che la presenza di un Ortstafel implica automaticamente l’abbassamento del limite di velocitá a 50 km/h.
Anche se il cartello dei 50 non c’é.

E il piú delle volte, in fatti, non c’é.

Non é un caso se una delle location preferite in cui i comuni piazzano i Poliscan sono strade a grande scorrimento, con limite a 70 o 80 prima dell’ingresso nella cittá. Il Poliscan é generalmente piazzato 150-200 metri dopo il cartello giallo che indica il centro abitato.
Se inoltre quelli del comune sono sgamati, piazzeranno strategicamente anche un bel cartello “70” 500 metri prima del cartello giallo dell’abitato (lo fanno, oh sí se lo fanno).
Insomma, una perfetta trappola per forestieri.
In Germania ci sono tantissime postazioni di rilevamento della velocitá strategicamente piazzate sfruttando questo escamotáge, per cui, soprattutto se non conoscete la strada, state attentissimi ai cartelli gialli che indicano l’inizio di un centro abitato e rallentate sempre, anche se il cartello dei 50 non c’é.

Io mi sono beccato giá due “flashate” con questa tecnica… di cui una con sospensione della patente. E io sono uno che sta abbastanza attento!

Sí, questa tecnica assomiglia molto ad una vigliaccata per fare cassa…. e in effetti probabilmente lo é. Ma resistete alla tentazione di opporvi con un ricorso: perderete.
La mentalitá tedesca sul rispetto delle regole é inflessibile e non ammette eccezioni. Nei Tedeschi non troverete (quasi) mai la flessibilitá e l’indulgenza che contraddistingue noi Italiani.
E forse é anche giusto cosí, sotto certi aspetti.
Altrimenti la Germania non sarebbe… la Germania.

Come difendersi dagli autovelox

Visto che ottenere vittoria in sede di ricorso attaccandosi a cavilli e ingarbugliamenti burocatici é assai meno agevole che in Italia, l’unica vera difesa é.. rispettare i limiti. E informarsi.

La carta degli autovelox fissi di Blitzer.de é un ottimo strumento per pianificare il proprio viaggio e informarsi prima.
Attenzione: usare apposite App sul proprio smartphone o altri strumenti di avvertimento della presenza di Autovelox mentre si é alla guida, é illegale in Germania (75 Euro di multa e 1 punto di penalitá).
Tuttavia informarsi prima di partire, oppure lasciare che il passeggero controlli sul proprio smartphone la presenza di eventuali autovelox é perfettamente legale.
Strano, ma vero!

La patente a punti in Germania

Se vivete in Germania, la patente a punti funziona in modo molto diverso dall’Italia.
Una patente linda e immacolata parte da ZERO punti. Se commettete delle infrazioni, possono esservi comminati dei punti di penalitá.
Infrazioni lievi non comportano nessun punto di penalitá: i punti sono assegnati solo per le infrazioni piú gravi. A seconda dell’infrazione commessa, possono essere comminati fino ad un massimo di tre punti per singola infrazione.
Ad esempio:

  • Superare il limite di velocitá da 21 a 30 km/h in cittá (fino a 40 km/h fuori cittá) comporta UN punto di penalitá
  • Superare il limite di velocitá oltre 31 km/h in cittá (oltre 41 km/h fuori cittá) comporta DUE punti di penalitá
  • Partecipare ad Autorennen (gare) su pubblica strada comporta TRE punti di penalitá. Attenzione: vale anche se semplicemente vi “ingarellate” con qualcuno in autostrada!

Ma ci sono anche molte altre infrazioni che possono costare punti di penalitá. Il sorpasso azzardato, il non rispetto della distanza di sicurezza, manovre perisolose nei confronti dei ciclisti, passare col rosso in cittá, ecc… (se vi interessa l’elenco completo, che é abbastanza corposo, lo trovate su Bußgeldkatalog).

Sulla patente si possono accumulare un massimo di OTTO punti di penalitá, dopo di che viene revocata.

I punti di penalitá in Germania vengono chiamati “Punkte in Flensburg” (punti a Flensburg) dal nome della cittá in cui si trova il registro della motorizzazione in cui sono annotate tutte le infrazioni e il saldo punti di dutti i conducenti aventi residenza sul suolo tedesco.

A secondo del proprio saldo punti, vi sono diverse conseguenze:

  • Da 0 a 3 punti: nessun provvedimento
  • Da 4 a 5 punti: ammonimento scritto (“cartellino giallo”) con sanzione in denaro; possibilitá di partecipare ad un corso di recupero (in questo caso viene cancellato un punto)
  • Da 6 a 7 punti: ultimo richiamo (“cartellino rosso”) scritto con sanzione (pesante) in denaro; possibilitá di partecipare ad un corso di recupero (in questo caso viene cancellato un punto)
  • 8 punti: revoca della patente

Una nota interessante é che le infrazioni cosiddette “lievi” sono considerate come sanzioni amministrative, mentre invece tutte le infrazioni “gravi” che comportano l’assengazione di punti di penalitá (anche uno solo) sono considerate reati quindi verrete sottoposti a processo.
Non vi servirá un avvocato (a meno che vogliate fare ricorso) ma dovrete comunque dichiararvi colpevoli e pagare, oltre che la multa, il costo del processo.
Normalmente insieme alla multa vi viene inviato un link con user e password al quale potrete fare login e accedere all’aula “virtuale” di tribunale dove potrete ammettere la colpa (e fare eventuali dichiarazioni), avere in tempo reale la sentenza emessa automaticamente, dopo di che riceverete l’IBAN per pagare la multa (piú le spese processuali, generalmente pochi Euro visto che tutto é fatto online).

Tranquilli, non é nulla di grave e non vi sporcherá la fedina. Io sono giá stato “processato” due volte…

2020: Nuovo codice della Strada in Germania – Occhio alle multe!

Da Maggio 2020 sono in vigore in Germania alcune importanti modifiche al codice della strada. In particolare il capitolo infrazioni e multe presenta alcune novitá.

Le sanzioni per chi supera di poco (fino a 20 km/h) i limiti di velocitá in Germania erano, con il precedente Codice della Strada, decisamente basse.

Io stesso rimasi stupito, un paio di anni fa, di ricevere una contravvenzione di soli 10 € per essere stato immortalato da un autovelox su una Bundesstraße a 88 km/h laddove il limite era 80. Una multa assai limitata e, secondo me, tutto sommato equa: ad una infrazione poco grave deve seguire una sanzione commisurata.

Con il nuovo codice della strada 2020 purtroppo non é piú così: le multe per chi supera di parecchio i limiti sono rimaste circa invariate, mentre invece le sanzioni per le contravvenzioni meno gravi sono state raddoppiate.

Insomma, essere distratti diventerá molto piú salato, soprattutto in cittá.

Particolare attenzione serve ora nelle zone a 30 km/h, ormai sempre piú diffuse in tutti i centri abitati tedeschi (anche nei Dorf piú minuscoli): sará sufficiente esere rilevati a 46 km/h per beccarsi una multa di 70 € (con il vecchio codice della strada erano solo 35 €) mentre essere “beccati” a 51 km/h comporterá oltre a 80 € di multa anche il ritiro della patente per 1 mese e un punto di penalitá (se volete sapere come funziona la patente a punti in Germania, vi rimando a questo articolo).

Ecco il resoconto delle attuali multe per eccesso di velocitá in Germania:

Superamento limite velocitá fuori cittá (Strada a grande scorrimento o Autostrada)

ViolazioneMulta (nuovo codice 2020)Multa (vecchio codice)Ritiro patente
Fino a 10 km/h20 €10 €
11 – 15 km/h40 €20 €
16 – 20 km/h60 €30 €
21 – 25 km/h70 €70 €
26 – 30 km/h80 €80 €1 Mese
31 – 40 km/h120 €120 €1 Mese
41 – 50 km/h160 €160 €1 Mese
51 – 60 km/h240 €240 €1 Mese
61 – 70 km/h440 €440 €2 Mesi
Piú di 70 km/h600 €600 €3 Mesi
Sanzioni per il superamento del limite di velocitá sulle strade EXTRAURBANE in Germania – In rosso le sanzioni che sono state aumentate

Superamento limite velocitá in centro urbano

ViolazioneMulta (nuovo codice 2020)Multa (vecchio codice)Ritiro patente
Fino a 10 km/h30 €15 €
11 – 15 km/h50 €25 €
16 – 20 km/h70 €35 €
21 – 25 km/h80 €80 €1 Mese
26 – 30 km/h100 €100 €1 Mese
31 – 40 km/h160 €160 €1 Mese
41 – 50 km/h200 €200 €1 Mese
51 – 60 km/h280 €280 €2 Mesi
61 – 70 km/h480 €480 €2 Mesi
Piú di 70 km/h680 €680 €3 Mesi
Sanzioni per il superamento del limite di velocitá sulle strade URBANE in Germania – In rosso le sanzioni che sono state aumentate

Il Poliscan, l’occhio vigile che ti frega.

A Darmstadt ormai ce ne sono ad ogni angolo: il Poliscan, prodotto dalla Vitronic, é un versatile “occhio” elettronico che funge da sistema di rilevamento di velocitá.

Qualora vi capitasse di incrociare questo “Polifemo” cilindrico sappiate che é meglio muoversi con circospezione. A differenza delle torrette autovelox arancioni diffuse in Lombardia, che sono il piú delle volte dei semplici dissuasori senza alcun dispositivo funzionante al loro interno, i Poliscan sono invece quasi sempre attivi. I Poliscan sono diffusi non solo in cittá, ma anche su strade extraurbane.

Va detto che, se non conoscete la strada, il piú delle volte lo vedete quando é ormai già troppo tardi.
Quindi, in generale, su strade che non si conosce sarebbe meglio rispettare i limiti. Le postazioni di rilevamento della velocitá in Germania non sono corredate di cartellonistica di avvertimento e i rilevatori sono strategicamente ben piazzati.

Il “flash” rosso brillante é il segno distintivo e inequivocabile che il Poliscan vi ha beccati. Il rilevamento é frontale e il suo raggio di rilevamento parte da 75 metri, quindi lo si vede benissimo. Se l’avete visto, allora aspetattevi sgradite novitá nella cassetta delle lettere entro qualche settimana.

La multa arriva in Italia?

Ecco un tema a noi molto caro. Se si viene “pizzicati” da un autovelox in Germania, riceveremo una multa al nostro indirizzo in Italia? La risposta é: dipende.

Tra gli Stati vi sono accordi bilaterali per condividere i dati delle Anagrafi automobilistiche, per cui per la Polizia tedesca non é un problema risalire ai vostri dati. Tuttavia é ben noto ai tedeschi che l’esigibilitá di crediti in Italia puó essere problematica e ferragginosa, richiedendo l’ausilio di agenzie specializzate di recupero crediti.

Se avete commesso una infrazione da poche decine di Euro, é probabile che il Polizeipräsidium deciderá di lasciar perdere e di non rischiarsi l’apertura una (lunga e costosa) operazione di riscossione crediti internazionale per portare a casa cosí pochi soldi.
Ma se l’avete fatta grossa state pure certi che qualcosa arriverá.
Stando a Bußgeldkatalog.de, sono le multe dai 70 Euro in su quelle che generalmente vengono inoltrate anche all’estero. Per le altre si lascia perdere.
Si tratta tuttavia di una indicazione generica, in quanto ogni presidio di polizia puó fare come gli pare…

Lo stesso discorso vale se venite fermati dalla Polizia. Se vi faranno un verbale e voi deciderete semplicemente di non pagarlo e di rientrare in Italia ignorando l’accaduto, potreste passarla liscia se l’infrazione é piccola; ma se questa invece é di una certa rilevanza, allora quasi certamente vi arriverá in Italia un secondo verbale, maggiorato.
In Germania la Polizia non puó rititare patenti di altri Paesi, puó peró avvalersi della facoltá di raddoppiare la multa quale compensazione per il mancato ritiro del documento.

Attenzione ai Ciclisti – Multe salate per chi non sta attento

Un’altra norma nel Codice della Strada che é stata rivista riguarda il sorpasso delle biciclette: a partire da maggio 2020 nel sorpasso di una bicicletta una autovettura deve tenere una distanza minima di 1,5 metri (in cittá) e di 2 metri (fuori cittá). Qualora la bicicletta trasporti un bambino, va sempre osservata la distanza di 2 metri.

Questa regola é molto sentita in Germania visto l’altissimo numero di ciclisti, soprattutto nelle grandi cittá, e considerando anche la svolta “green” che si sta cercando di imprimere al Paese. Pertanto la Polizia vi sta prestando molta attenzione e sta sparando multe a raffica, soprattutto nei centri urbani.
Se non si dispone dello spazio necessario a superare una bicicletta, bisogna rimanergli dietro fin quando non si ha spazio. La multa per chi non rispetta questa regola va da 30 Euro a 100 Euro a seconda di quanto é stato messo in pericolo il ciclista (a discrezione del poliziotto).

In conseguenza di questa regola ora in caso di incidente auto-bicicletta, anche senza diretto contatto tra i due mezzi, l’automobilista avrá (quasi) sempre torto.
Quindi occhi aperti e attenzione massima alle biciclette!